Tipi di yoga , la mia scelta personale

Tipi di Yoga , io scelgo lo yoga di Iyengar

Quanti tipi di Yoga esistono? Tantissimi, considerando la differenza che fa il maestro. Trovate il vostro yoga, trovate il vostro maestro.

Non so se anche a voi capita come a me. Ci sono sempre state, nella mia vita, situazioni verso le quali avevo uno scetticismo a priori. Forse ingiustificato, forse causato dalla mia indole a tratti un po’ pigra. Forse perchè quel che si vede non è quel che si prova.

E così per una serie infinita di occasioni ho rimandato, rimandato e rimandato fino a scoprire, una volta ceduto al richiamo del destino, che non potrei più vivere senza.

Una di queste è sicuramente lo Yoga, ma non uno yoga qualsiasi, quello di Iyengar. La mia mestra inoltre , recentemente, ha introdotto spunti dal metodo Iyengar con Dona Holeman e ben vengano. Pur non essendo maestra di Yoga o esperta in materia, ho fatto delle letture e lo pratico. E da queste pagine voglio condividere con voi l’enorme benessere che ne traggo.

Lo yoga per me è innanzitutto allungamento. Penso che sia questo il primo beneficio che ne ricavo. Il mio corpo ne ha bisogno. io vivo perennemente contratta perchè è la mia natura. Ho mille impegni ogni giorno e quando non ho impegni che mi fanno correre a destra e sinistra mi dedico alla mia vita famigliare che di certo non è fatta di stretching. E così lo yoga è quel momento in cui rilasso tutto il corpo: la mia muscolatura, la mia colonna vertebrale e il mio umore ringraziano. Non lo pratico tutti i giorni, ma il giorno della lezione settimanale per me è garanzia di benessere.

E poi c’è quella posizione, shavasana. Ci si pone supini, con le braccia estese di circa 40 gradi dal busto con i gomiti a terra, le dita rilassate, le gambe distese e divaricate circa 20 gradi tra loro. Gli occhi rimangono chiusi. La respirazione è calma e profonda.

Bene. Questa inizialmente era la posizione che mi piaceva meno. La mia maestra la propone spesso a fine lezione e io qualche volta la saltavo perchè avevo fretta di andarmene. Avevo sul serio fretta ma oggi ho capito che non la posso e non la voglio evitare perchè mi fa bene, ne ho bisogno, ed è l’unico momento in cui , a volte e per qualche istante, riesco ad entrare in uno stato ipnotico. Arriva il momento di alzarsi e . mi sembra di essere stata via e a lungo.

Quest’articolo è un introduzione a tanti approfondimento che scriverò. Fatemi sapere se e come condividete questa mia passione.

By |2018-10-13T15:17:08+00:00ottobre 15th, 2018|Salute|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.