Straccetti di seitan al pepe con carote glassate

Il seitan, l’alimento che i vegani cucinano secondo ricette simili a quelle con la carne (stufato, stracotti, cotolette), può rappresentare un’alternativa per chi vegano non è ma vuole avere alternative vegetariane nella propria dieta. Lo ha preparato per me la bravissima Licia Calìa, con un tocco decisamente gourmet. Licia, infatti, in cucina ci è nata. Figlia di ristoratori, è diventata chef a sua volta lavorando per un ristorante e per alcune riviste con proposte vegani. Una scelta di lavoro ma anche di vita per Licia.

 

Straccetti di seitan al pepe con carote  glassate 

Ingredienti:

250 g di seitan al naturale
Olio evo
2 cucchiai di pepe verde in salamoia
Cognac
Salsa di soia
Sale
200 g di panna di avena

pepe rosa per guarnire

Procedimento:

Tagliare il seitan a fette di circa 3 mm di spessore e
metterlo a rosolare in una padella antiaderente con l’olio, che nel frattempo
avrete scaldato insieme al pepe verde. Salare un poco
e profumare con il cognac e la salsa di soia, poi aggiungere la panna e lasciare addensare la crema, infine decorare con qualche grano di pepe rosa e servire

 

Ingredienti:

200 g di carote

40 g di burro di cacao

2 mandarini

un C di zucchero di canna

sale qb

Procedimento:

Lavare le carote, privarle delle due estremità e pelarle con un pelapatate, tagliarle a metà per il lungo e ricavare dei bastoncini non troppo sottili. Cuocere in abbondante acqua per 20 minuti, poi salare e sgocciolare. Mettere a fondere in una padella il burro di cacao, versare al suo interno le carote lessate, spolverare con lo zucchero e sfumare con il succo di mandarino, aggiustare di sale e servire accanto al filettino di seitan al pepe.

Chi vuole rivedere in video la realizzazione di questa ed altre ricette, può trovare la puntata di Ricette per vivere bene che ho registrato con Licia Calìa sul sito di Telecolor

By |2017-06-04T14:12:01+00:00giugno 6th, 2017|Ricette|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.