Soffrite di coliche addominali? Ecco un aiuto naturale: l’Angelica

Coliche addominali e altri disturbi, i consigli dell’erborsita Roberto Solimè

Coliche addominali, mal di pancia, crampi? Ecco un aiuto che arriva dalla Natura. L’Angelica è una pianta in grado di stimolare la secrezione dei succhi gastrici, favorire il transito intestinale, stimolare la produzione della bile e allo stesso tempo favorirne l’escrezione.

Ma leggete altri dettagli da questo articolo a cura di Roberto Solimè, Erborista e Fitocosmetologo, che trovate in forma integrale sulla rivista Pianeta Medicina e Salute

Nome botanico: Angelica archangelica L.
Famiglia: Apiaceae

coliche addominali, ne parla Solimè

Roberto Solimè, erborista

Parti utilizzate: Radice

Caratteristiche: ombrellifera di grosse dimensioni, può raggiungere l’altezza di 1,5 m, dal fusto glabro, robusto, ramificato, dotato di striature rossastre. Le foglie sono larghe dentate, verdi e più chiare nella pagina inferiore. I ori sono bianchi o giallo- verdastri disposti in ombrelle rade alla sommità della pianta. Radice fusiforme, con odo- re aromatico pungente, color bruno esteriormente e biancastro internamente.

Habitat: originaria dell’Europa settentrionale, probabilmente in Italia non esiste allo stato spontaneo ma solo coltivata. Preferisce campi incol- ti, luoghi umidi, spesso coltivata nell’orto o inselvatichita. Le colti- vazioni principali sono in Germa- nia.

Tradizione erboristico/popolare: il nome deriva dalla leggenda secondo cui l’Arcangelo Raffaele (protettore della salute) rivela ad un eremita, le capacità di questa pianta nel combattere la peste. I medici del Rinascimento soprannominarono la pianta Angelica “radice dello Spirito Santo” per le sue divine proprietà di curare le malattie più gravi.

Paracelso narra che, durante la peste del 1510, numerosi milanesi si salvarono per aver bevuto polvere di Angelica macerata nel vino. Indicava l’angelica contro il contagio: essa infatti rinforza il sistema immunitario e impedisce di “abbandonarsi” alle epidemie. In questo senso è stata collegata al coraggio e alla capacità di resistere alle avversità, così come al dolore fisico. È infatti un ottimo rimedio contro le coliche addominali, anche quelle provocate da variazioni ormonali tipiche del ciclo mestruale.

Le radici vengono tradizionalmente utilizzate nella preparazione di liquori digestivi e amari tonici. The British Flora Medica” (1877) riferisce che “i lapponi consideravano questa pianta uno dei più importanti prodotti del terreno… Essi vanno soggetti a gravi coliche, contro cui la radice di angelica è uno dei loro principali rimedi”. Gli oli essenziali presenti in tutte le parti di angelica vengono impiegati da tanto tempo nel- le pasticcerie, caratterizzando la pianta come aromatica per eccellenza.

Negli Stati Uniti i medici Eclettici del ‘900 consigliavano l’utilizzo delle radici, masticate o usate in infuso caldo, per stimolare e rilassare lo stomaco e beneficiare la pelle, con una lieve influenza sui reni; usate anche per rmuovere flatulenze e gonfiori addominali, ma controindicate in caso di infiammazione acuta.

Azioni e indicazioni: l’angelica è una pianta dotata di proprietà spasmolitiche, carminative, procinetiche, eupeptiche, colagoghe e amaricanti, in grado cioè di stimolare la secrezione dei succhi gastrici, favorire il transito intestinale, stimolare la produzione della bile e allo stesso tempo favorirne l’escrezione. È attiva sul sistema gastrointestinale, all’azione rilassante sull’intestino, combina un effetto carminativo che facilita la digestione, evitando la formazione di gas intestinali. Viene quindi usata per dispepsia acida e/o flatulenta, dolore allo stomaco, gonfiore addominale, nausea e vomito, coliche e crampi intestinali con gonfiore e borborigmo.

Vista la sua azione tonica è indicata in caso di debilitazione e anoressia nervosa. Assunta prima dei pasti favorisce l’aumento dell’appetito e facilita i processi digestivi.

La sua azione antispasmodica ne fa un buon rimedio per alleviare i disturbi legati alle coliche addominali, al ciclo mestruale in particolare crampi, e alla sindrome premestruale, costipazione, cattiva digestione dei grassi, emorroidi.

È indicata anche per alleviare i disturbi della menopausa per contra- stare vampate di calore, contrazioni uterine, ridurre la perdita di calcio dall’osso prevenendo l’osteoporosi post-menopausa.

L’angelica contiene sostanze che agiscono come antagonisti del calcio e che apportano quindi benefici in caso di pressione alta ed alla salute del cuore, migliora la circolazione perché riduce la pressione, aumenta il flusso di sangue nei vasi periferici riducendo le resistenze.

È usata come calmante nervoso per stati nevrastenici e sfruttando il suo potere sedativo risulta utile in caso di insonnia, mancanza di energia e senso generale di debolezza.

Ha importanti proprietà anche per quanto riguarda la sfera emotiva, l’azione energetico-spirituale dell’angelica è quella di donare senso di protezione, sollievo e calma. Riequilibra e porta stabilità, aiuta a sciogliere le preoccupazioni.

Assunta per contrastare le a effezioni da raffreddamento, la pianta facilita l’emissione di catarro grazie all’azione espettorante e funge da calmante per la tosse.

L’assunzione regolare dell’estratto di radice di angelica può provocare il disgusto per le bevande alcoliche. Questa proprietà della pianta può essere utilizzata per curare le persone con problemi di alcolismo.

Nella medicina Naturale Cinese si colloca nelle patologie della Quinta Stagione, in cui l’organo più esposto è la Milza.

uso topico: è impiegata in alcuni cosmetici in virtù dei suoi e etti lenitivi della pelle. Utile in caso di pelle congestionata e irritata. Contiene furanocumarine che risultano essere e caci nel trattamento di alcune forme di psoriasi e nella vitiligine.

Ha effetti antinfiammatori, contrasta la ritenzione idrica, favorisce la circolazione ed interviene positivamente sui ristagni linfatici.

E sulle coliche addominali e altri disturbi della sfera gastrintestinale trovate tanti approfondimenti sul mio blog a cura di altri professionisti della salute

By |2018-08-08T13:08:53+00:00agosto 9th, 2018|Salute|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.