Scopriamo da vicino una scuola a indirizzo Waldorf Steiner

E’ interamente dedicata ad una scuola primaria ad indirizzo steineriano la puntata di Pianeta bimbo andata in onda su Telecolor.

Come spiega Marco Rossetti, maestro presso l’Olmo, scuola a indirizzo steineriano di Fidenza, <<La proposta educativa Steiner Waldorf a livello mondiale, propone un percorso che è in sintonia con quello che sta succedendo nel bambino (uomo in divenire) fisicamente ma anche interiormente>>. Nel servizio potrete ascoltare i concetti che stanno alla base di questa proposta ma anche vedere coi vostri occhi i bambini e come scorre la loro giornata. Il maestro Marco ci racconta alcuni particolari che rendono l’idea dell’ impegno e della grande attenzione che vengono posti nella preparazione di ogni piccola cosa, a partire dal saluto di inizio giornata. <<Un piccolo scorcio di vita scolastica: tutte le mattine gli allievi, a partire dalla prima elementare,  arrivano a scuola, qualche chiacchiera in corridoio e poi si presentano alla soglia dell’aula dove il loro maestro li sta aspettando. Non entrano tutti alla rinfusa ma si mettono in coda e  aspettano il loro momento per entrare. Il maestro li saluta uno ad uno, guardandoli negli occhi, una stretta di mano (e quante cose passano con un gesto apparentemente così semplice: il calore della mano, la forza, la presenza e altro ancora ..). Il bambino deve reggere lo sguardo  del maestro e in generale di chi gli sta di fronte cosa che, anche come adulti, non è scontato che si sia acquisita adeguatamente. Il maestro chiede come va, oppure rileva qualche particolare nuovo nel bambino e glielo fa notare e se poi il bambino ha qualcosa di importante da riferire al maestro, sa di poter usare quel momento tutto speciale, che è solo per lui, per farlo. La stessa cosa avviene dopo la mattinata di lavoro, quando ci si congeda prima di andare a casa. Di nuovo un altro momento individuale, in cui ci si saluta e se è rimasto qualcosa di irrisolto nell’arco della mattinata che non ha avuto modo uscire prima, ecco che l’allievo può portarlo incontro all’insegnante con fiducia perché sa di avere di fronte un adulto che non è tanto li per giudicare quanto per accompagnare>>.

 

By |2017-07-19T10:36:41+00:00luglio 23rd, 2017|Infanzia|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.