Metodo Iyengar . Asana e pranayama, la mia esperienza

Metodo Iyengar, la mia esperienza

Praticare lo yoga secondo il metodo Iyengar da principiante come faccio io, vuol dire prima di tutto scaricare le tensione e far lavorare quei muscoletti che non sapevate di avere. Che gli esperti non me ne vogliano se propongo la mia versione semplicistica ma quello che voglio fare qui è proprio dare la mia personale testimonianza.

Solo una breve premessa per la quale ho preso spunto da alcune letture e dal sito ‘Il giornale dello Yoga’.

Chi era  Iyengar

B.K.S. Iyengar, (1918-2014) chiamato Guruji dai suoi allievi, ha vissuto e insegnato a Pune (India) nell’Istituto dedicato alla memoria della moglie, il Ramamani Iyengar Memorial Yoga Insitute. E’ vissuto fino alla longeva età di 95 anni e alla sua morte è stato lutto mondiale. Ogni anno si celebra il suo ricordo. il settimanale Time lo ha inserito fra le 100 personalità più influenti del mondo.

metodo iyengar

un immagine del maestro iyengar tratta da Arte Yoga Mestre

Iyengar apprese lo yoga e la meditazione sotto la guida del suo guru, Sri Krishnamacharya, considerato il padre dello yoga moderno. Sistematizzando più di 200 posizioni classiche e 14 tipi diversi di pranayama, ha creato una combinazione inedita di asana.
Questo approccio allo yoga è tradizionale e permette allo studente, passando da posizioni semplici a posizioni via via più complesse, ponendo enfasi sul dettaglio, cioè la precisione del movimento, di sviluppare la forza, la mobilità e la stabilità del corpo.

Tipico di questo stile è l’utilizzo di strumenti propedeutici come sedie, cinture, lacci e fasce . Questi consentono di eseguire le asana in una posizione più corretta e accessibile a tutti.

Iyengar e meditazione

Parte fondamentale dell’insegnamento Iyengar è la meditazione che è vista come conclusione e culmine del percorso del praticante.

I benefici dello Yoga di Iyengar

Secondo l’associazione  IYENGAR® Yoga perseguendo questo metodo:

  • le articolazioni diventano più stabili,
  • la muscolatura si armonizza e rinforza,
  • gli arti e la spina dorsale si allineano,
  • Il sistema circolatorio migliora,
  • gli organi interni traggono giovamento dallo stimolo che ricevono in ogni posizione,
  • le difese immunitarie si accrescono rendendo il corpo più forte in caso di malattia.
  • La mente si calma, si riequilibra e si rilassa.

Numerose ricerche pubblicate su riviste medico-scientifiche internazionali e referenziate hanno studiato gli effetti della pratica dello Yoga secondo il metodo IYENGAR.

Infine L’IYENGAR Yoga non è competitivo e può essere praticato da tutti e a tutte le età. In particolare:

  • I bambini e gli adolescenti hanno bisogno di dinamismo. Questo metodo li aiuta a rafforzare la concentrazione e ad uno sviluppo armonioso del corpo.
  • Gli adulti, ne ottengono una diminuzione della tensione, rinforzando il sistema nervoso,  e sviluppando una mente concentrata e meditativa.
  • In età più avanzata consente di mantenere il corpo attivo e la mente vigile ma quieta.

E se volete saperne di più su Asana e Pranayama, leggete i prossimi articoli.

By |2018-10-16T18:20:37+00:00ottobre 20th, 2018|Salute|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.