Massaggio per bambini: il Baby bio massage

Massaggio per bambini

Oggi vi voglio parlare del baby-bio massagge, un massaggio per bambini sul quale ho realizzato un servizio che potete vedere nel video sul canale you tube di  Telecolor. 

Ecco quali sono i dettagli di questo trattamento che rientra tra i massaggi per bambini  così come descritto dalla scuola di naturopatia umanistica di Parma, Kairos. Nel testo che segue una sintesi del brano che mi è stato fornito dalla scuola stessa.

 Cenni storici

Sin dalla più alta antichità, quando ancora era nomade, l’essere umano ha praticato il massaggio al neonato.

Quel massaggio, rudimentale ed istintivo, è nato per stimolare l’avvio delle funzioni vitali, proprio come avviene per molti altri mammiferi, i quali, per stimolare i loro piccoli appena nati, usano leccarli: ad esempio per il gattino è indispensabile il leccamento che la madre fa sulla pancia, stimolando così l’avvio delle funzioni digestive e di scarico, altrimenti il gattino morirebbe a causa di blocco intestinale.

Quell’antico ‘massaggio’ nato agli albori dell’umanità, è nato soprattutto per aspetti pratici: c’era bisogno di togliere la vernice caseosa e pulire la pelle del bambino e c’era bisogno di scaldare e riattivare la circolazione, e questo ne favoriva la sopravvivenza e rendeva più forte il bambino (oggi sappiamo che il massaggio fortifica il Sistema Immunitario); inoltre rafforzava le cure parentali e i legami di affiliazione.

Quella pratica inizialmente rudimentale si è poi affinata e sviluppata soprattutto nelle società matriarcali, da cui è stata poi diffusa e tramandata in tutto il mondo. Nella cultura occidentale questa pratica pare si sia completamente interrotta nel Medioevo, ma sta ritrovando un rinnovato interesse.

Oggi il massaggio al bambino viene praticato abitualmente in quelle culture legate ai ritmi naturali della Terra e delle stagioni. Ad esempio, in diversi paesi africani, nelle campagne soprattutto, le madri insegnano alle figlie come massaggiare e trattare le articolazioni del neonato e del bambino, oltre a ‘portarlo’ per i primi anni di vita in fasce a contatto del proprio corpo.

In ogni continente ci sono popoli che hanno tramandato queste importantissime pratiche fondamentali per lo sviluppo psicofisico del bambino: Fredrick Leboyer con il suo libro “Il massaggio di Shantala” ha documentato e fotografato una mamma indiana mentre massaggia il suo bambino, nonostante lei abbia le gambe paralizzate.

Ma chi più di tutti ha diffuso nel mondo occidentale l’importanza del contatto corporeo e della pratica del massaggio, è Ashly Montague con il suo libro “Il linguaggio della pelle”: “Sebbene il tatto non sia di per se stesso un fatto emotivo, i suoi elementi sensoriali inducono quei cambiamenti neuronali, ghiandolari, muscolari e mentali che chiamiamo complessivamente sentimento. Per cui il tatto non è sentito solamente come modalità fisica, come sensazione, ma effettivamente come sentimento. . . Più che la semplice pressione sulla pelle, è il messaggio raccolto dal bambino attraverso i recettori delle proprie inserzioni muscolari, cioè è il modo in cui viene tenuto a dirgli che cosa “sente” per lui chi lo tiene.”

I benefici di Baby-Bio Massage®

I benefici sono molteplici sia per il bambino che per il genitore, ed hanno efficacia a:

– breve-brevissimo termine: dà sollievo per coliche gassose e dentizione, dà ritmo al sonno/veglia, rafforza il Sistema Immunitario e Neurologico, dà benessere e riduce lo stress emotivo e psicofisico, favorisce l’affettività e l’attaccamento, sviluppa lo schema corporeo;

– medio termine: dà sollievo a dolori muscolari e articolari dovuti alla crescita, sviluppa lo schema corporeo, favorisce lo sviluppo fisiologico e psicologico, favorisce la sicurezza di sé; favorisce l’intimità, l’affettività, la relazione col genitore e riduce la crisi post-parto;

– lungo-lunghissimo termine: influisce positivamente sul carattere, favorisce il senso di realtà, influisce positivamente sul mondo di relazione e sull’apprendimento cognitivo, favorisce autostima e autonomia, rafforza l’identità, riduce i rischi di subire contatti pedofili e abusi.

C’è bisogno di una guida, di un operatore che aiuti il genitore a ripercorrere quella via di contatto, di emozioni e di esperienza che permette di riconoscere i bisogni reali del bambino, di soddisfarli al meglio riducendo così frustrazioni immediate e ripercussioni in futuro.

Inoltre, l’operatore è in grado anche di accogliere i bisogni dei genitori e di sostenerli e guidarli nelle difficoltà che incontrano e che molto spesso non riescono ad esprimere.

Oggi c’è un gran bisogno di ritrovare e far ritrovare il piacere di toccare, di massaggiare, di abbracciare, di guardare negli occhi e di comunicare con tutti i 5 sensi: la sicurezza di sé e l’identità si sviluppano nel bambino e si rafforzano grazie allo svilupparsi della consapevolezza del proprio corpo e grazie alla sicurezza fisica ed emotiva che gli infondono i genitori. Ma nascono proprio qui le prime difficoltà dell’adulto che diventa genitore: toccare, tenere in braccio, vestire e svestire, muovere e accudire il proprio bambino con sicurezza.

Ecco che apprendere la tecnica del Massaggio e come tenere in braccio il proprio bambino (la radice della parola ‘tenere’ è la stessa di ‘tenerezza’), aiuta il genitore a sviluppare manualità e sicurezza nel contatto e nell’accudimento, cosichè tutto diventa più facile e massaggiare diventa un piacere immenso, che fa bene sia al bimbo che lo riceve sia al genitore che lo fa; ci si rilassa insieme ed ecco che sorge l’intimità: dolce, profonda, amorevole. Il massaggio diventa allora un ‘dialogo’ intenso e vero, al di là delle parole, da pelle . . a pelle, da cuore . . a cuore.

By |2018-01-17T09:59:00+00:00gennaio 17th, 2018|Infanzia, Salute|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.