Marinatura ed essiccazione: le cotture nel crudismo

Marinatura ed essiccazione: le cotture nel crudisimo

Marinatura ed essiccazione, due metodi di cottura.

Essere erudisti è una vera e propria scelta di vita. Con il mio lavoro di giornalista esperta in Natural style ho intervistato diversi chef crudisti e così ho imparato che ci sono alcuni tipi di ‘cottura’ ammessi nel loro stile alimentare . La marinatura e l’essiccazione.

Cucinare crudista significa non sottoporre gli alimenti a un trattamento termico superiore ai 40-45°.

L’essicazione, per esempio, può essere fatta in un forno a 40 gradi o negli essiccatori, elettrodomestici che esistono in varie tipologie (orizzontali o verticali). Disponendo la frutta e la verdura affettate sui vari livelli in qualche ora, a volte giorni, si portano ad essicatura gli alimenti. Questo metodo permette di mantenere la bontà del cibo senza aggiungere conservanti, zucchero o sostanze chimiche, per nulla salutari per il nostro organismo.

La marinatura invece consiste nel far riposare un ingrediente in un liquido piuttosto acido, come limone o aceto, che ne trasforma la struttura e in un certo senso la “cuoce”, modificandone colore sapore e consistenza. Una delle più semplici è la marinatura al sale che fa ammorbidire le fibre mantenendo l’alimento croccante. Durante il rilascio dell’acqua il sale viene assorbito il sapore migliora e diventa più assimilabile. Mezz’ora di marinatura, per esempio, è utile per far ammorbidire tutti gli ortaggi un po’ duri. Una verdura che per me è ottima marinata è il finocchio.

Crudisti o no, tutti noi dovremmo mantenere un’alta quantità di cibo crudo nella nostra dieta, lo consiglia l’Organizzazione mondiale della Sanità. Questi preservano intatti i principi nutritivi: vitamine, minerali, oligoelementi ed enzimi. Inoltre è il cibo naturale per eccellenza se arriva direttamente dalla terra e non è nemmeno cucinato.

Recenti studi dimostrano inoltre che diminuire la’pporto calorico allunga la vita e consigliano periodi di semidigiuno in cui nutrirsi di sola frutta e verdura crudo. Qui le proposte sono ampie e vi invito a consultare un nutrizionista ed evitare il fai da te.

By |2018-09-25T15:56:48+00:00settembre 30th, 2018|Ricette, Salute|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.