Laboratori con la creta a partire dai 3 anni

Manipolare la creta è un’esperienza creativa e sensoriale davvero unica. In questo laboratorio, svolto presso la scuola dell’infanzia Gianni Rodari di Fiorenzuola, in provincia di Piacenza, scopriamo come si tratti di un’attività avvincente anche per i bambini molto piccoli. Il gruppo che vedete nel video ha intorno ai 3 anni e come potete notare non hanno bisogno di essere trattenuti al banco. Prendono in mano la creta e iniziano a lavorarla con assoluta spontaneità. Con l’aiuto dell’esperta d’arte, Sonia Mazzetta,  che è stata coinvolta in questo progetto per far loro da guida, riescono anche a realizzare delle piccole forme come delle lumachine, soddisfando così anche la loro voglia di fare ed avere dei risultati. Questa semplice attività può essere riproposta anche a casa. Creare con i bambini è un modo meraviglioso per stare insieme svolgendo un’attività estremamente piacevole e gratificante anche per gli adulti stessi.

La creta, come tanti altri materiali naturali, consente ai più piccoli di manipolare, svolgere quindi un’atività piacevole, soddisfacente ed educativa. Quale bambino non si diverte a dare sfogo alla propria immaginazione, creando forme nuove. La manipolazione plastica si rivela spesso un bisogno fondamentale, un gioco irrinunciabile a cui è legato anche un ambito specifico dell’apprendimento. Sono tanti i laboratori che si possono inventare con la creta: spazio alla creatività. I bambini più grandi, in particolare, sono stimolati alla ricerca di nuove soluzioni, sotto il profilo esecutivo e decorativo; la loro varietà, inoltre, permette all’insegnante di utilizzarle con bambini di diverse età. Possono anche essere lo spunto per creare qualcosa che può diventare un dono. Nel laboratorio che vedete , oltre agli oggetti già citati, sono stati realizzati dei cuoricini per collane da regalare in occasione della festa della mamma. Uno spunto su cui vi invito ad inventare e cercare altre idee e proposte. Un materiale ancora più facile da reperire in casa è la pasta di sale.

Per preparare la pasta di sale non dovrete fare altro che unire gli ingredienti che seguono con le dosi indicate:

-2 bicchieri di sale
-2 bicchieri di acqua tiepida
-4 bicchieri di farina
-Coloranti alimentari (si trovano in commercio anche biologici) oppure si può colorare la pasta con le tempere.

La ricetta della pasta di sale, oltre ad essere facile da preparare, come avrete immaginato, è anche estremamente economica.

Per ottenere una pasta di sale più malleabile e facile da lavorare, potete sfruttare il vostro robot da cucina. Se lo gradite potete anche profumare la pasta di sale aggiungendo all’impasto qualche goccia di olio essenziale o aromi da cucina.

Unaltro materiale di facile reperibilità è l’argilla che si può trovare lungo i corsi dei fiumi per improvvisare un laboratorio durante una passeggiata all’aria aperta.

Il video dedicato al laboratorio che si è svolto alla scuola dell’infanzia di Fiorenzuola andrà in onda in forma integrale all’interno della Puntata di Pianeta bimbo di lunedì 29 maggio alle 20.30 circa. Nella prima parte della trasmissione, che inizia alle 20, potrete ascoltare l’intervista al dottor Mario Berveglieri, pediatra e nutrizionista. Spiegherà come una dieta vegetariana, con le giuste integrazioni, può essere adottata anche per i bambini più piccoli.Porterà in trasmissione documenti di enti autorevoli internazionali che confermano la sua tesi.

By |2017-05-25T10:49:30+00:00maggio 25th, 2017|Infanzia|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.