La scuola di Edith ed il piacere di imparare

Il piacere di imparare è lo slogan della scuola di Edith che ho visitato con Telecolor.

Il piacere di imparare è un obiettivo da cui non si può prescindere e che si può perseguire  con delle tecniche e modalità ben precise. Nel video, Annalisa Dall’Asta,
Coordinatrice didattica e delegata Ente gestore Cooperativa Eidé, ci parla in particolare della  cooperazione, come partecipazione dei bambini alla vita della scuola. Altre strategie sono:
– L’inclusione e la gestione dei conflitti – il consiglio di cooperazione
– Cooperazione contro competizione; no ai voti in prima e seconda, valutazione per competenze e autovalutazione
– Didattica del fare

La scuola offre anche tante attività e laboratori non consueti. Tra questi ci sono il corso di giocoleria e quello di Capoeira e laboratori estemporanei come quello dedicato ai fumetti. Questo laboratorio e l’intervista alla preside in versione integrali, andranno presto in onda e saranno poi disponibili sul canale YouTube di Telecolor

Chi era Edith Stein?

Edith Stein

Il nome della scuola, scelto con un percorso che ha visto il contributo di genitori, insegnanti, soci della cooperativa, è quello di una grande santa del ‘900, proclamata compatrona d’Europa da Giovanni Paolo II, filosofa e insegnante di origini ebraiche, convertita al cattolicesimo e divenuta monaca carmelitana, prima di essere deportata ed uccisa ad Auschwitz nel 1942.

Perche Edith? La scelta del nome: un augurio e un impegno per la scuola

Edith è una donna di straordinaria ricchezza culturale e spirituale, ricercatrice appassionata della verità, negli studi filosofici e poi nell’incontro con Cristo e nell’esperienza mistica; è una studiosa che non ha mai vissuto la conoscenza come mero esercizio della mente ma come risposta alle domande più profonde dell’umanità;

  • Un’insegnante all’avanguardia per il suo tempo, capace di innovare il pensiero e di dare fiducia al potenziale umano e spirituale presente in ogni bambino e bambina: vorremmo una scuola in cui il pensiero pedagogico fosse nutrito di una costante ricerca, condivisa e sempre rinnovata, per rispondere sempre meglio alle sfide educative attuali e future;
  • È patrona d’Europa: vorremmo che la nostra scuola fosse aperta al territorio, avesse un respiro internazionale, una tensione ad abbracciare il mondo intero; vorremo una scuola cattolica capace di accogliere ogni bambino e bambina con la propria spiritualità, una scuola che educhi al dialogo con culture, fedi e religioni differenti e fiduciosa nell’azione dello Spirito;
  • Una martire che ha attraversato un periodo storico drammatico con la forza di una fede autentica: vorremmo affidare questa avventura ad una persona che ha saputo completamente “affidarsi” e trovare in questo pienezza di vita.
 Ecco i riferimenti della scuola.

SCUOLA PRIMARIA PARITARIA EDITH STEIN: Il piacere di imparare!
Visita il sito della scuola www.lascuoladiedith.it, scrivi lascuoladiedith@coopeide.org
telefona 0521/492441 – 0521/243575 – 340/8582388
Via De Giovanni, 8 – Parma

By |2018-03-10T13:26:03+00:00marzo 12th, 2018|Infanzia|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.