La mia visione olistica in una rubrica mensile

La mia visione olistica in una rubrica mensile

La mia visione olistica, partire dal corrente mese di ottobre, sarà al centro di una rubrica sulla rivista Pianeta Medicina e salute.

Ecco quali sono i primi temi che intendo approfondire dalle pagine di questo mensile che seguo da tempo e che è diretto dall’amico di cui ho grande stima Massimo Radaelli.

LOGO visione olisticaLe categorie in cui ho suddiviso il mio blog sono gli argomenti che vorrei approfondire anche in Pianeta Medicina e Salute con uno sguardo all’attualità ed un altro alle mie esperienze personali. Sull’attualità al momento non sono in grado di fare previsioni, lo vedremo passo per passo, mentre per quanto riguarda la mia vita, partendo dalla categoria Salute e benessere mi piacerebbe parlarvi di questa mia nuova stagione di Yoga appena iniziata dopo la pausa estiva. Personalmente pratico lo Yoga di Yiengar con spunti dal metodo  Centered Yoga, messo a punto da Dona Holleman, una delle insegnanti yoga più famose al mondo. Lo yoga è in assoluto la disciplina, tra le tante che ho provato, che mi fa sentire più sciolta, più sana, più rilassata. Non ho una formazione, la pratico esclusivamente come allieva, ma mi applicherò per approfondirne la teoria. Per quanto riguarda la medicina invece mi piacerebbe fare dei contenuti sulla Medicina Tradizionale Cinese. Da sempre, periodicamente, mi rivolgo a medici specializzati e tra le tante pratiche, mi sottopongo a sedute di agopuntura. E questo sarà uno dei tanti temi. L’agopuntura esiste da più di duemila anni, viene utilizzata da milioni di persone in tutto il mondo ma nonostante ciò non tutti sono d’accordo sul fatto che funzioni. Che non esistano ricerche è falso: gli studi sull’agopuntura sono migliaia, moltissimi quelli che indicano un’efficacia almeno parziale su innumerevoli condizioni, ma molti esponenti della medicina occidentale sostengono che l’effetto degli aghi possa essere assimilabile a quello di un placebo. Mi riprometto di approfondire il tema e dare quantomeno spunti di riflessione in più a chi mi legge. La categoria più importante del mio blog, insieme a questa appena citata, è rappresentata dalle Ricette. A me piace prendere spunti da tutti i professionisti di cucina o nutrizione che incontro senza schierarmi da nessuna parte. Vi racconterò dunque perché nella macrobiotica è importante come si taglia il cibo, come la dieta dei gruppi sanguigni sostituisce il glutine in quei casi in cui andrebbe diminuito, come possono nutrirsi gli intolleranti senza mangiare cibo confezionato a cui viene tolto per esempio il lattosio. Esistono cibi che ne sono naturalmente privi e che possono sostituire il latte vaccino o il burro nelle nostre ricette. Vi spiegherò come si possono cuocere i cibi mantenendo il più possibile le proprietà di quelli crudi e vi fornirò spunti e informazioni su quegli alimenti che contengono proteine anche se sono vegetali. Lo stesso tipo di approccio, la stessa visione olistica, li avrò nei confronti della cosmesi. Vi metterò a disposizione ricette di autoproduzione e vi fornirò spiegazioni e approfondimenti sui vari ingredienti e sulle scuole di pensiero. Oggi, nei cosmetici, va molto di moda il fresh. La categoria citata si chiama Moda e Cosmesi e anche sulla moda c’è parecchio da scoprire. Oltre ai discordi dei materiali naturali e riciclati, c’è un mondo di professionisti che hanno un nuovo modo di pensare, rivolto ad una moda ecosostenibile. Lo stesso vale per la categoria Arte ed Arredare. Avete mai sentito parlare delle case ecologiche? L’arte invece può avere un valore terapeutico. L’arteterapia è una disciplina molto affascinante e può essere di aiuto ad ognuno di noi.scuola steineriana visione olistica

Infine e non per nulla ne ho voluto parlare alla fine, c’è il mondo dell’infanzia ed in particolare l’educazione olistica. Questa categoria mi sta molto a cuore perché quando si è mamme anche se si ha una propria vita lavorativa e sociale, tutto ruota intorno a quello. Io ho una bambina che frequenta la scuola primaria e il caso ha voluto che proprio vicino a dove abito sia stata fondata una scuola ad indirizzo steineriano. Al di fuori delle grandi città non ce ne sono tante per cui mi reputo davvero privilegiata dal momento che abito in campagna e ne ho una a disposizione ad una decina di km da casa. La scuola è un mondo favoloso se hai la fortuna di conoscere gli ambienti scolastici dove nulla è lasciato al caso o subordinato a imposizioni dovute a condizioni difficili. Le bambole sono fatte a mano, i banchi di legno sono stati realizzati dai genitori e la maestra ogni giorno saluta i suoi allievi, uno per uno, stringendoli per mano e guardandoli negli occhi. So che si trovano splendide figure in tutte le scuole. Diciamo che in questo tipo di realtà non sono pochi tra tanti ma tutti gli educatori sono accomunati da questa preparazione, da questa visione olistica del bambino e da questa elevatura spirituale.

E se volete saperne di pianeta sulla mia visione olistica leggete qui.

By |2018-09-28T10:40:09+00:00ottobre 6th, 2018|Generale|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.