Loading...
Infanzia 2017-03-25T23:39:00+00:00

Il mondo del bambino

Un universo da esplorare con amore

L’infanzia è il momento più magico nella vita di ognuno di noi, ma questa magia rischia di dissolversi nella nostra società in cui spesso il bambino viene trattato come un piccolo adulto. Diverso è quando c’è un approccio olistico al suo divenire, con la pedagogia, da quella steineriana a quella montessoriana, dalla scuola di Reggio chilldren alle scuole nel bosco. Bisogna prendersi cura della sua anima e anche del suo corpo. Il medico olistico saprà osservarlo e ascoltarlo, perché un corpo sano può essere tale solo nel benessere emotivo. E poi spazio alla creativa, in tutte le sue forme, alla natura, al contatto con gli animali.

  

Ultimi articoli

L’importanza nel sonno del bambino

By | luglio 27th, 2017|

L’importanza del sonno nel bambino e la sua fisiologia sono al centro dell'intervista che ho realizzato a Telecolor per “Pianeta Bimbo”, la trasmissione dedicata al mondo dell'infanzia.

Gli esordi della Pedagogia olistica si fanno risalire al 1.700 con Jean Jacques Rousseau che per la prima volta metteva al centro il bambino ed elaborava una nuova immagine dell’infanzia

Leggi Tutto

C’è un’esigenza che nel bambino di oggi e in quello di tutti i tempi supera tutte le altre: una vita familiare sana e a stretto contatto con la Natura 

 

Leggi Tutto

C’è amore reciproco, tra bambini ed animali, soprattutto quando crescono insieme

Leggi Tutto

Vita all’aria aperta

Le Neuroscienze confermano, i bambini che fanno vita all’aria aperta sono più sani

Arrampicarsi su un albero, giocare con foglie e sassi e gettarsi nel fango crescerà bambini più liberi e felici ma anche più creativi che sanno affrontare la vita con più coraggio e autonomia di chi ha passato un’infanzia tra videogiochi e playstation. A consigliarlo non è solo il buon senso, che a volte va perso, studi statistici più o meno recenti, ma le Neuroscienze, l’insieme degli studi scientificamente condotti sul sistema nervoso. Sperimentate su voi stessi come state dopo una giornata all’aria aperta o dopo una trascorsa davanti ad un computer. Nel primo caso vi sentirete più rilassati, nel secondo più tristi, ma anche più depressi, aggressivi e stanchi.

“Tutti i grandi sono stati bambini una volta, ma pochi di essi se ne ricordano”

Antoine de Saint-Exupéry

“Oggi la luce ha fatto incetta di colori purissimi per disegnare lo sguardo di un bambino.”

Fabrizio Caramagna