Greenstyle. Tiziano Guardini, la sua moda e la sacralità della vita

Ecco a voi l’intervista a Tiziano Guardini, dedicata alla sacralità della vita, come lui stesso dice, ed al suo greenstyle. L’ho realizzata durante la Milano Fashion Week che si è chiusa pochi giorni fa.

Nel video potrete vedere qualche bella immagine della sfilata, mi scuso per l’audio che lascia un po’ a desiderare: comunque è tutto sottotitolato e riportato nel testo qui sotto.

Quali sono le nuove tendenze della moda ecosostenibile e del greenstyle di Tiziano Guardini?

“Sicuramente c’è sempre il discorso della sacralità della vita quindi è una tendenza che torna sempre.
Per quanto riguarda le eventuali forme c’è una necessità di colore. Ne avevo bisogno io,
e quindi in questa collezione c’è l’arancione… e i colori fluo…”

Molto colore ma anche materiale naturale

” (quello della scenografia, ndr) E’ cotone allo stato quasi primordiale ed è di un’azienda, che ho scoperto strada facendo. Fa questo lavoro incredibile dal seme alla fase finale di tutta la filiera ed hanno tutta una serie di certificazioni sulla sostenibilità”

L’ultima cosa che volevo sapere è quali sono le tu scelte Green al di là del tuo lavoro

“Credo che quando ci si approccia ad un lavoro creativo non lo si fa solo per fini commerciali ma si debba essere onesti. Altrimenti continuavo a fare il commercialista (risatina ndr). Io avevo una laurea in Economia prima di andare in Accademia di moda. Sono vegano ormai da 2 anni, vegetariano da 11 anni, ho un’attenzione al rispetto della vita in senso totale quindi anche dentro casa è tutto a minimo impatto sull’ambiente. La mia è un’intenzione di avere cura della vita, del futuro per lasciare questo posto migliore di come lo abbiamo trovato”.

By |2018-03-02T11:06:57+00:00marzo 2nd, 2018|Moda e Cosmesi|

About the Author:

Mamma, giornalista, curiosa della vita sempre in cerca di novità: tutte queste caratteristiche mi hanno portato ad iniziare un viaggio nel mondo olistico, un vero e proprio raggio di sole in un presente in cui il grigiore troppo spesso prende il sopravvento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.