Di che colore sei ? Giallo come la collera, blu come la comunicazione o rosso come l’energia?

Di che colore sei è l’argomento che ho introdotto nel video che trovate qui e che approfondisco con questo articolo ed altri video dedicati ai 3 colori primari
Come scegliamo i colori in base al nostro stato d’animo e come possiamo invece decidere di sceglierli in base ai nostri obiettivi per la giornata a cui stiamo andando incontro?
‘I colori – spiega Daniela Patti, consulente olistica esperta in cromoterapia, sono dei simboli, sono degli
archetipi del motivo per cui l’essere umano risponde al colore e spesso in maniera molto inconscia. Perché un colore ha un
effetto e quali tipo di effetto il colore ha su di noi, sulla nostra quotidianità? Il colore ha sempre un aspetto di luce e un aspetto di ombra. Ad esempio il blu è il primo dei colori primari e il dono del blu è la comunicazione quindi la pace, la ricerca di pace, la ricerca di calma e di serenità. L’aver scelto questo colore nell’abbigliamento conferisce una calma, conferisce una centratura,  aiuta ad essere riflessive, aiuta ad interiorizzare e a riuscire a comunicare concetti in maniera semplice, quindi facendo passare
l’energia che il colore blu in questo momento sta comunicando’.
Un altro esempio. Michela Pighi, naturopata esperta in cromoterapia, in una stanza di casa sua ha scelto dei
bellissimi cuscini gialli.Quali sono il  lato ombra e il lato luce del giallo?
‘Il giallo – spiega Michela-  è legato al nostro plesso solare, il nostro plesso solare è legato a tutta la nostra parte emozionale per cui il lato ombra del giallo può essere riferito ad una paura, un’emozione nascosta, che mi crea un blocco emozionale. Io ho scelto il giallo proprio perché questa è la taverna di casa mia con poca luce. Ho pensato di mettere il giallo proprio per irradiarla di luce e per dare un estremo senso di felicità’.
Infine  il rosso.
‘Si ricerca il rosso quando si devono affrontare delle situazioni molto concrete- prosegue Daniela- scegliere il rosso significa movimento,  significa portare nell’azione l’idea del radicamento’.
‘Il rosso – aggiunge Michela – è radicamento profondo. Non pensiamo solo al rosso abbinato al
colore del sangue o alla rosa rossa, uguale alla passione. Una volta che abbiamo bisogno di concentrarci, di radicarci ci
connettiamo con il colore rosso. E’ sufficiente anche una semplice visualizzazione del colore rosso per permettere di collegare una sinapsi che parte dal nostro sistema nervoso’.
Il colore si può subire nel senso che noi istintivamente scegliamo un colore perché in quel momento stiamo vivendo delle emozioni oppure possiamo decidere di sceglierlo per aiutarci in qualcosa che dobbiamo
fare.  E proprio di che colore sei parleremo nei prossimi video. Scoprirete che se amate il giallo probabilmente siete dei collerici e se avete voglia di rosso desiderate radicamento, energia. Oltre a interpretare i vostri gusti in fatto di colore in base alla vostra personalità o ai momenti che state attraversando potrete utilizzare i colori per un vostro obiettivo: cerare la stanza della riflessione, il blu, portare felicità nella vostra giornata con una collana gialla, trasferire energia ad un colloquio, con un abito rosso.