L’ argento colloidale è un rimedio terapeutico con tantissime proprietà. Per dirne alcune è antibatterico, antivirale, antibiotico e antifungino. 

A differenza dell’antibiotico, l’argento colloidale non è selettivo, quindi è utile contro qualsiasi batterio. Inoltre è lenitivo e cicatrizzante. Grazie a tutti questi aspetti è consigliato per vari problemi di pelle e io l’ho “Provato per voi” per la mia dermatite. Lo potete vedere nel video.

L’Argento Colloidale Ionico che io ho sperimentato sulla mia dermatite, come spiegano i produttori, è una sospensione liquida di argento purissimo (99,99%) in acqua bidistillata (completamente priva di minerali).

È il risultato di un accurato processo elettrolitico che scinde le particelle di argento in piccolissimi ioni. La ricerca biomedica ha dimostrato che nessun organismo monocellulare (batterio, virus, fungo) può sopravvivere in presenza di argento (vedi la bibliografia a fine articolo).

Si applica qualche goccia di argento colloidale sulla zona interessata  lasciandolo agire qualche minuto.

Può essere assunto anche per via interna, ma ad una diversa concentrazione e soltanto su prescrizione medica.

Ecco come si è presentata la mia nuca prima del trattamento

e dopo 15 giorni.

Prima del trattamento con l’argento colloidale ionico

15 gg dopo l’inizio del trattamento con l’argento colloidale ionico

Ovvio che , per risolvere il problema alla fonte, non basta l’argento colloidale.

Serve un’alimentazione alcalina ricca in verdura e frutta.  Bisogna bere tanta acqua e combattere lo stress , per esempio attraverso l’attività fisica.

Volete sapere quali altri usi ha l’argento colloidale?

Per esempio è  antirughe. Si può semplicemente picchiettare sul viso.

Oppure lo potete usare nell’autoproduzione, per esempio di un dentifricio.

 Ecco la ricetta del dentifricio all’argento

fornitami da Giulia, del blog www.thewomensloft.com

2 cucchiai di bicarbonato

3 cucchiai di olio di germe di grano

5 gocce di OE di zenzero

2 pipette di argento colloidale

3 pipette di oro colloidale

E poi ci sono altri usi. C’è chi  consiglia l’argento anche per il cordone ombelicale dei neonati

Un consiglio: in caso di dermatite o di micosi è possibile che l’argento asciughi eccessivamente la pelle, causando prurito o screpolatura, allora può essere abbinato all’Olio di Neem o, perlomeno, ad un olio di mandorle dolci che restituisca elasticità e idratazione alla pelle.

Nel prossimo video-articolo della mia rubrica “Provato per voi” parlerò della mia routine antifreddo.

Bibliografia Argento

  1. Der- Chi Tien et al., Identification and quantification of ionic silver from colloidal silver prepared by electric spark discharge system and its antimicrobial potency study. Journal of Alloys and Compounds, Volume 473, Issues 1–2, 3 April 2009, Pages 298-302.
  2. A. Petica et al., Colloidal silver solutions with antimicrobial properties. Materials Science and Engineering: B. Volume 152, Issues 1–3, 25 August 2008, Pages 22-27.
  3. G. Vanitha et al., Physiochemical charge stabilization of silver nanoparticles and its antibacterial applications, Chemical Physics Letters. Volume 669, February 2017, Pages 71-79.
  4. K. Sheehy et al., Antimicrobial properties of nano-silver: A cautionary approach to ionic interference. Journal of Colloid and Interface Science. Volume 443, 1 April 2015, Pages 56-64.
  5. J. L. Falconer, D.W. Grainger. 1.4 Silver Antimicrobial Biomaterials. Reference Module in Materials Science and Materials Engineering Comprehensive Biomaterials II, Volume 1, 2017, Pages 79–91.
  6. S. Zhang et al., Effects of broth composition and light condition on antimicrobial susceptibility testing of ionic silver. Journal of Microbiological Methods, Volume 105, October 2014, Pages 42-46.
  7. L. Pinďáková et al., Behaviour of silver nanoparticles in simulated saliva and gastrointestinal fluids. International Journal of Pharmaceutics, Volume 527, Issues 1–2, 15 July 2017, Pages 12-20.

Disclaimer. Questo articolo contiene dei link. Si tratta di un modo per far sopravvivere il blog, ma come tutti i contenuti del sito rappresenta il punto di vista dell’autore.