Allergici al lattosio e intolleranti, a parte la confusione che si è generata tra allergia e intolleranza, la domanda è. E se fosse tutto una semplificazione che non porta da nessuna parte?

Gli allergici al lattosio li lasciamo un attimo da parte per concentrarci sugli intolleranti perchè pare sia in corso un’epidemia. Qualcuno dice che il latte non è un alimento adatto all’uomo, qualcun altro dice che è la causa di tanti disturbi. In questo articolo vi racconterò come pare che la cosiddetta intolleranza riguardi la quasi totalità di chi si sottopone al test. Il problema è che anche togliendo gli alimenti con il lattosio i problemi restano. o meglio, dopo un primo periodo in cui si ha un miglioramento, tutto torna come prima che ci si privasse dei latticini.
Il vero problema dell’intestino quindi non è il lattosio ma un’alimentazione ricca di zuccheri che destabilizzano il nostro microbiota.
Lo spiega bene in un video la naturopata Francesca Forcella.
‘Parliamo di intolleranza al lattosio una sindrome che è diventata praticamente un’epidemia. Non si capisce più. Ne soffriamo tutti’….
‘ sembra che il latte faccia male a tutti e allora cosa succede che iniziano a bere del latte super digeribile quello che le industrie hanno subito messo sul mercato, ci rivolgiamo a tutti i prodotti senza lattosio e sempre all’inizio diventiamo molto rigidi, smettiamo di mangiare qualsiasi cosa che contenga lattosio e all’inizio tutto sembra andare meglio. Decisamente ci sentiamo meglio poi dopo un po’ quello che succede è che i sintomi piano piano ricominciano a comparire come se togliere il lattosio non serva più.
Il lattosio è uno zucchero del latte. Quando tu lo mangi arriva nell’intestino ‘e deve essere scomposto dai batteri intestinali. Il problema è che crescendo difficilmente continuiamo ad avere questi batteri proprio deputati alla scomposizione del lattosio. Quando questo zucchero arriva nell’intestino e non viene scomposto rimane, si accumula e comincia a fermentare’.
Secondo la naturopata dietro tutti questi fenomeni di intolleranza (non solo al lattosio) c’è un’unica causa quella che gli scienziati
oggi chiamano infiammazione, una condizione di allarme generalizzato nel corpo che parte proprio dall’intestino parte di latte. ‘Raggiunge tutto il corpo, i sistemi smettono di funzionare come funzionavano normalmente entriamo in uno stato di emergenza,
reagiamo in modo esagerato e con un grave disturbo a tutti gli alimenti che contengono zucchero. Ecco perché il
problema è che il lattosio è uno zucchero e come tale reagisce nell’intestino, produce un disturbo intestinale e come tanti altri zuccheri disturba l’intestino. Lo zucchero è il cibo preferito dei batteri intestinali patogeni dei lieviti, loro si nutrono di zucchero quindi quando tu ne mangi tanto li nutri troppo, crescono a dismisura, si moltiplicano, praticamente non fanno altro che
eliminare lo spazio vitale per i batteri buoni positivi la nostra flora batterica’.
Come usciamo da questa situazione perché di abuso di zucchero ( che significa anche pane, pasta e zucchero)? Quello che
dobbiamo fare innanzitutto è smettere di dare da mangiare ai batteri per un determinato periodo di tempo,  ‘quindi
smetterla con lo zucchero – suggerisce la naturopata –   per un periodo di tempo. Gli scienziati hanno visto che il tempo
minimo va da un mese  a tre mesi quando per far morire tutti i batteri patogeni e parallelamente prendere una buona dose di probiotici.